di Sandra Ingerman

Traduzione di Flavia Cavallaro e Nello Ceccon

Il mese scorso ho fatto un sogno in cui ho sentito: "Spesso nella vita perdiamo di vista ciò che è importante." Anche se questo non è un nuovo insegnamento, il messaggio mi è arrivato come se fosse un invito a svegliarmi. E il momento in cui è arrivato si è dimostrato perfetto per me.

Poi sono partita per la prima vacanza che ho fatto da anni. E mentre ascoltavo la magica canzone delloceano ho ricevuto lo stesso messaggio.

Mi è parso come se, con il risorgere dello sciamanesimo e il rinnovato interesse per questo potente lavoro, ci fosse un'onda di movimento che è bellissima da guardare e allo stesso tempo a cui è terrificante assistere.

Nel campo collettivo dell'eccitazione sto scoprendo che le persone vengono trascinate al di fuori di loro stesse. E devo includere anche me in questa popolazione. Data la mia disponibilità pubblica, posso percepire un'energia frenetica entrare nel lavoro. E questa non è la natura dello sciamanesimo.

Nel corso degli anni ho imparato che nel momento in cui ricercavo troppo aiuto, esso finiva per essere una distrazione che mi spingeva fuori dalla strada che stavo percorrendo. Durante certe sfide della vita ciò che ostacolava un percorso più breve e più pacifico verso la mia guarigione era l’ascoltare ciò che gli altri pensavano e ciò che gli altri mi dicevano di fare.

Continuo a dovermi concentrare sul mio insegnamento fondamentale ed essenziale secondo cui la chiave della vita sia creare un mondo interiore profondo, ricco e significativo. Mi concentro sul fatto di non farmi trascinare fuori dal mio mondo interiore e di non essere tirata fuori da me stessa.      

Ascoltando gli altri, non ho scoperto le gemme a cui la mia anima stava cercando di condurmi. E l'unico modo per poter identificare queste gemme è immergersi in profondità. Ci sono state volte in cui ho perso la fiducia nel mio guaritore interiore, nel quale ho sempre avuto fiducia per aiutarmi a uscire e trasformare qualsiasi sfida che ho sperimentato nella vita.

Nella pratica dello sciamanesimo ciò che è così attraente per molti è il buttarsi nel lavorare con i metodi di guarigione e l'essere parte delle comunità. Ciò deve accadere insieme al lavoro profondo per poter scoprire i doni, le forze e le abilità che si trovano nel nostro mondo interiore, che pensiamo di trovare impegnandoci nell'apprendimento dei "metodi" sciamanici.

La pratica dello sciamanesimo è un processo organico. Facciamo parte dellorganismo della Terra e non ci separiamo da esso. Ci uniamo a tutte le specie per creare le appendici e gli organi della nostra Terra

Per poter essere nel flusso del processo organico della vita dobbiamo trovare la nostra stessa voce, il guaritore interiore ed essere disposti ad affrontare alcune vecchie ferite che solo voi potete vedere, sentire e sperimentare. È importante rimuovere voi stessi dalla proiezione di tutti gli altri e ricordare di nuovo chi siete.

Quando i partecipanti ai miei corsi di Medicina per la Terra mi chiedono quale sia il passo successivo, rispondo di continuare ad approfondire il lavoro di trasfigurazione e di continuare a fare il lavoro personale che ho condiviso per imparare a essere un umano sano e responsabile. Smettere di cercare altri metodi "magici" con cui lavorare. E questo vale su molti livelli.

Ma nelle tradizioni sciamaniche, e in altre tradizioni spirituali, le persone sono state introdotte a un lavoro così potente solo dopo aver imparato a come guardarsi dentro e dopo aver sviluppato un livello di evoluzione tale da poter mutare in una nuova coscienza e in un nuovo modo di vivere nel mondo. E trovo che per molti, non tutti, l'attenzione si allontani dal lavoro interiore che dobbiamo fare, e siamo ipnotizzati dai modi di creare miracoli e cercare di entrare in una corsia preferenziale per la guarigione.

Per lavorare davvero con il potere della luce e della trasfigurazione dobbiamo cambiare il nostro stile di vita, la nostra identità di come ci percepiamo, essere consapevoli di quanto proiettiamo sugli altri, di quanto evitiamo i nostri stati d'ombra, e così via. Senza queste competenze non possiamo "vivere il lavoro".

La chiave non è smettere di cercare di imparare più pratiche di guarigione, ma di affinare il lavoro con il quale esploriamo gli strati più profondi di noi stessi, che conduce a un modo organico di lavorare con la luce, permettendoci di essere una presenza che risplende.

Per anni ho voluto insegnare alcune pratiche che ci aiutano a sfruttare alcune pratiche spirituali avanzate di telepatia, cambiando la natura delle sostanze usando benedizioni e luce, ecc. Ma ho percepito che c'è molto lavoro da fare per tutti noi prima che possiamo essere pronti.

Usiamo davvero una piccola parte della capacità del nostro cervello. Abbiamo doni e abilità che vanno oltre i nostri sogni più sfrenati. E il nostro potenziale non è sfruttato.

Vedo che uno dei motivi di tutto ciò è che ci permettiamo di essere molto distratti e trascinati fuori da noi stessi.

Non voglio più perdere di vista ciò che è importante nella vita. Voglio continuare ad approfondire la mia esplorazione del mio meraviglioso e magico mondo interiore. E vi invito a unirvi a me in questo viaggio.

Questo mese vi invito a prendervi un pò di tempo per stare nella natura, viaggiare, meditare, bere il tè e riflettere e così via e porvi la domanda: "Ho perso di vista ciò che è importante nella vita?”. “Mi sto concentrando troppo su ciò che sta accadendo nel mondo esterno e non sono focalizzato sulla chiamata della mia stessa anima?”. " Sto ascoltando la mia voce interiore?".

Notate come le diverse fasi della luna vi attirano verso i momenti in cui siete sostenuti nel fare questo profondo lavoro interiore.

Continuate a leggere libri pieni di ispirazione o partecipate a seminari da cui siete attratti. Ma per favore non dimenticatevi del seme magico di luce che sta crescendo dentro di voi. Come rimanete presenti alle sfide e alle benedizioni del vostro viaggio?

Sento che c'è molto su cui riflettere. Tantissime persone stanno parlando degli emozionanti cambiamenti di coscienza che sono stati testimoniati nel mondo. Qual è la conversazione che avete bisogno di portare nel vostro mondo interiore?

La luna piena è il 27 Luglio. Riflettete su come possiate portare la vostra pratica di trasfigurazione a livelli più profondi mentre continuate ad esplorare il vostro mondo interiore. Una volta che riuscirete a evolvere la vostra pratica, emergeranno altri doni a sostenere il potente lavoro che stiamo facendo insieme.

Nel giorno di luna piena uniamo i nostri cuori insieme e illuminiamo la nostra luce in modi che influenzino veramente l'organismo vivente della Terra.

Se siete nuovi lettori delle Notizie di Trasmutazione, vi invito a leggere"Creare una Rete Umana di Luce" sulla homepage di questo sito.

 Copyright 2018 Sandra Ingerman.  All rights reserved.

Pin It