Sciamanesimo

Sciamanesimo o Sciamanismo

La via più antica alla conoscenza e alla guarigione

 

Lo sciamanesimo o sciamanismo è il metodo più antico di utilizzare uno stato alterato di coscienza per ottenere la guarigione e trovare soluzione ai problemi. Gli sciamani  sono stati i primi guaritori e soccorritori nella vita e nella morte, i primi saggi e visionari. I disegni rupestri del paleolitico dimostrano che lo sciamanesimo esiste da oltre trentamila anni. Oggi sopravvive, a volte ancora intatto, in quelle parti dell'America, dell'Africa, del Nord Europa e della Siberia, che sono state meno influenzate dalla civiltà moderna. Lo sciamanismo o sciamanesimo sta attualmente vivendo una rinascita nel mondo contemporaneo Nelle ricerca delle radici perdute, di nuove vie alla guarigione e di un senso più profondo della vita, sempre più persone si rivolgono all'antica conoscenza degli sciamani. Molti trovano nel legame primordiale con la natura e nell'antica visione dello sciamano una via d'uscita alla corsa insensata al successo e alla ricchezza, e all'isolamento creato da una società materialistica e tecnologica.

 

Centro Studi per lo Sciamanesimo 2001-2014

Centro Studi per lo Sciamanesimo

Coordinamento per l'Italia della The Foundation For Shamanic Studies-California, fondata dal Professor  Michael Harner, impegnata per la diffusione dello sciamanesimo o sciamanismo.
email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Direttore: Nello Ceccon

Seminari di Base

16 Dic - 17 Dic 17
La Via dello Sciamano® di Michael Harner Verona prov. Agrit. La Pila, condotto da Nello Ceccon
3 Feb - 4 Feb 18
La Via dello Sciamano® di Michael Harner Torino prov., condotto da Nello Ceccon

Seminari Avanzati FSS

16 - 18 Mar 18
Lo Sciamanesimo e gli Spiriti della Natura Verona prov. Agrit. La Pila, condotto da Nello Ceccon

Cerchio Sciamanico

22 Dic 17 21:00-23:00
Cerchio Sciamanico Solstizio d'Inverno Verona prov., Sede

Viaggio in Guatemala dal 3 al 17 Gennaio 2018

Pagina Facebook

Corso Formazione Biennale di Sciamanesimo

  • Corso Formazione Biennale di Sciamanesimo

     

    Condotto da Nello Ceccon
    La Decima Edizione Inizia il 20-22 Ottobre 2017

    Prerequisiti: Partecipazione al seminario di base La Via dello Sciamano e a due seminari avanzati della FSS

    il 2 ° incontro è programmato per Gennaio 2018  il 3° incontro per marzo 2018, 4° incontro Giugno 2018, 5° settembre 2018, 6° Novembre 2018

    Leggi tutto...

Iscriviti alla mailing list!

clicca qui per iscriverti

Articoli ed Interviste

Nota Informativa e Liberatoria

Le attività svolte dal Centro Studi per lo  Sciamanesimo non hanno alcuna validità diagnostica, né curativa, né medica. Le medesime attività non costituiscono terapia medica e  la partecipazione a qualunque attività svolta dal Centro Studi per lo Sciamanesimo non garantisce il raggiungimento di qualsivoglia obiettivo e risoluzione di qualunque problema specifico.

La partecipazione a tutte le attività promosse dal Centro Studi per lo Sciamanesimo, è libera e spontanea e il partecipante è fisicamente e psicologicamente idoneo a partecipare alle medesime.

Il partecipante  libera e mantiene indenne il Centro Studi per lo Sciamanesimo, i suoi responsabili, collaboratori indipendenti ed aventi causa, inclusi, senza limitazioni, il corpo insegnanti e gli organizzatori, da qualunque pretesa, richiesta, azione, perdita, onere, danno, rivendicazione, debito o motivi per un’azione legale, previsti dalla legge o da altre norme, che egli abbia o possa avere nei confronti del Centro Studi per lo Sciamanesimo, o di qualunque di essi, in conseguenza o in rapporto alla partecipazione del medesimo alla pratica delle attività svolte.

Sebbene le argomentazioni relative all’attività alla quale partecipa siano finalizzate al raggiungimento del benessere psicofisico, esse non hanno il fine di sostituire i processi curativi eventualmente che il partecipante ha in corso, ivi inclusi trattamenti di tipo medico tradizionale.

Flavia Cavallaro

flavia

Flavia Cavallaro è co-fondatrice del Centro Studi Per lo Sciamanesimo, l'associazione che coordina in Italia la Foundation For Shamanic Studies di Michael Harner. Nei suoi anni di pratica dello Sciamanesimo, Flavia si è formata con Nello Ceccon, insegnante accreditato della FSS e con il quale collabora attivamente in vari seminari e nello sviluppo di nuovi corsi di formazione, con Nana Maria, ajq'ij guatemalteca che pratica guarigioni spirituali secondo le antiche tradizioni Maya del lago Atitlàn e con Carlos Sauer, sciamano di antico lignaggio di guaritori brasiliani adottato successivamente dagli Indiani Cheyenne, il quale le ha personalmente tramandato antichi canti di potere di diverse tribù native americane, iniziandola come lead singer durante cerimonie di guarigione e capanne sudatorie. 

Vive in Giappone, dove prosegue il suo lavoro di traduttrice e la sua collaborazione con Nello Ceccon per il Centro Studi per lo Sciamanesimo.

La potete seguire sul suo blog padmyna.wordpress.com dove condivide le sue esperienze personali vissute nel Paese del Sol Levante, nazione dalle profonde radici culturali legate agli spiriti della natura e alle pratiche ad essi legate (Shintoismo), molto simili alle stesse che il Centro Studi per lo Sciamanesimo si propone di diffondere in Italia e nel mondo.

Sciamanesimo Siberiano e Mongolo

L'Asia del Nord e in particolar modo in Siberia, viene considerato il luogo per eccellenza dello sciamanesimo. Ci sono diverse etnie che lo praticano anche attualmente, è infatti la pratica spirituale più diffusa in quelle aree. La parola sciamano derive dal termine saman utilizzato in varie etnie siberiane, la più vasta è quella Evenk.

Lo sciamanesimo mongolo è molto simile a quello siberiano.
Nello sciamanesimo mongolo e siberiano ci sono tre concetti fondamentali.
Il primo è che il mondo è vivo. le piante, gli animali, le rocce e l'acqua hanno tutti degli spiriti. Questi spiriti devono essere rispettati e considerati,altrimenti la terra potrebbe diventare ostile o sterile. Perciò la protezione ed ecquilibtio del proprio ambiente diventa una cosa molto importante.

Il secondo concetto è la responsabilità personale. Gli sciamani mongoli credono nel concetto chaimato buyan, molto vicino al concetto di Karma. Essere responsabili delle proprie azioni è segno caratteristco degli essere umani.

Il terzo concetto è l'equilibrio. L'equilibrio è importante per mantere armonia dentro a sè stessi, la comunità e l'ambiente. Quando le cose non sonol più in ecquilibrio ci sono effetti dolorosi. In questo caso è necessario l'itnervento di uno sciamano.

In queste tradizioni esistono tre tipi di sciamani: gli sciamani bianchi, quelli neri e gialli.

Sciamanesimo Celtico

Lo sciamanismo celtico è essenzialmente un modo di vedere la realtà, e allo stesso tempo per agire all'interno di questa visione della realtà. Lo sciamano percepisce l'universo in modo diverso dagli altri esseri umani e fa esperienze dirette che trascendono quelle delle persone normali.

La cosmologia Celtica era molto semplice, esisteva questo mondo, il mondo materiale e l'Altro Mondo, quello invisibile e i due mondi erano intimamente connessi, non erano nè separati, nè allocati in spazi o dimensioni diverse.

Leggi tutto...

La Chiamata Sciamanica

Carlos Castaneda diceva spesso ai suoi apprendisti:'lo Spirito arriva se voi lo cercate!' Qui sta il senso della differenza tra le chiamate sciamaniche tradizionali e quelle moderne. I popoli con tradizioni sciamaniche vivono in continuo contatto con lo Spirito, in continuo contatto con sciamani e vere guide spirituali, per questo motivo a loro non è richiesto alcuna formazione per andare alla ricerca degli spiriti. Piuttosto devono dimostrare di poter interagire con gli spiriti, comunicare direttamente con loro, ricevere messaggi, infomazioni, aiuti e guarigione. Gli uomini e le donne nascono e crescono insieme al mondo invisibile.

La nostra società occidentale moderna invece

Leggi tutto...

Il Viaggio Sciamanico secondo la tradizione Celtica

ancient-celtic-symbIl Viaggio Sciamanico secondo la tradizione Celtica

I celti sono cresciuti in mezzo alle foreste, e anche qui dagli scavi fatti, risulta che c’erano foreste di querce e vivevano cinghiali selvatici. La foresta è stata sempre stato un luogo magico, e nella natura le popolazioni celtiche hanno cercato e trovato la magia. Per loro la magia era in questo mondo e non era necessario andare in altri mondi, in alto o in basso, non conoscevano o non sentivano il bisogno di conoscere queste dimensioni. Per loro c’era solo l’Altro Mondo, che è l’aspetto magico di questo mondo. 

Una via d’accesso a questo Altro Mondo è proprio camminare o corre nella foresta in un modo molto magico. Attraversando la foresta, per ogni ramo che incontriamo che è più basso delle ginocchia, ci passiamo sotto, e se incontriamo in ramo che è all’altezza della testa, ci passiamo sopra. Continuando a corre in questo modo, ad un certo punto troviamo la nebbia, la soglia dell’altro mondo, e entriamo in questa nebbia.

Alla fine della nebbia c’è il Luogo in cui dobbiamo andare. Può essere una radura o un altro spazio aperto in cui possiamo accendere un fuoco. Accendiamo il fuoco è aspettiamo che ci appaia una donna, la nostra protettrice che ci permette di vendere nell’oscurità. Accendendo il fuoco aspettiamo questa Saggia, o la Dea di questa terra, onorata in questi luoghi,  che soffi vita nei bastoncini, soffia nuova vita, soffia la risoluzione dei tuoi problemi. Cerchiamo una figura femminile, perché la Dea Madre è forse uno degli elementi di culto più antichi dell’umanità. Ci connettiamo veramente molto indietro nel tempo, quando il culto della fertilità era associato al culto della terra, e questo era associato al culto dell’abbondanza. Lo facciamo andando a scoprire in queste terre chi era la dea o le dee onorate in questa terra. È un modo per entrare nel mondo dei Celti, i nostri antenati che hanno vissuto in queste terre.

Core Shamanism-Sciamanesimo Essenziale

Pioniere della riscoperta dello sciamanesimo nel mondo contemporaneo è l'antropologo americano Michael Harner, che da oltre trent'anni vi dedica la vita. Nel suo libro La Via Dello Sciamano (edizioni Mediterranee, 1995), Harner racconta come egli stesso sia iniziato in queste pratiche, studiando e vivendo in stretto contatto con gli sciamani tribali di varie parti del mondo.

Leggi tutto...

Sciamanesimo in Australia: Il Dreamtime

Nello sciamanesimo australiano o aborigeno, viene considerato il  dadirri come una qualità speciale che permette di entrare in contatto con una sorgente profonda che è in noi. Il collegamento con questa sorgente richiede il raggiungimento uno stato di quiete, di consapevolezza profonda. E 'simile a quello che noi occidentali chiamiamo' contemplazione 'o' meditazione ', ben noto nelle varie pratiche relative allo sciamanesimo.

Nel pensiero aborigeno, non c'è semplicemente nessun abisso invalicabile tra l'umano e il divino. Questo è il motivo per cui gli aborigeni non avevano necessità di sviluppare una religione organizzata gestita da un sacerdozio burocratizzato e stratificato. Ciò che hanno, invece, è un autentico egualitarismo spirituale in cui, come individui, possono accedere al Dreamtime attraverso trance, dando loro un accesso diretto e immediato nelle dimensioni spirituali attraverso le tecniche sciamaniche dell'estasi.

Questa capacità dà loro una autorità incrollabile di fare osservazioni filosofiche evoluti. Ad esempio, come i tanatologi religiosi di altre tradizioni spirituali, gli aborigeni descrivono la progressione della coscienza umana dopo la morte come "sopravvivenza nell'iinfinito." Essi sanno per esperienza diretta che il punto di contatto con l'infinità della coscienza cosmica individuale continua ad espandersi dopo la morte fino a quando è co-estensivo con essa ... fino a quando letteralmente non 'diventa' esso.

 

 

Il ' Dreamtime Aborigeno'

Il 'Dreamtime Aborigeno' è quella parte della cultura aborigena che spiega le origini e la conoscenza della terra e della sua gente. Gli Aborigeni hanno la più lunga continuità  storica- culturale di un qualsiasi altro popolo sulla Terra - risalente - secondo alcune stime - 65 mila anni. Il Dreamtime è Religione e Cultura Aborigena.

Il Dreamtime contiene  vari aspetti:

  • la storia delle cose che sono successe,
  • come l'universo è venuto ad essere,
  • come gli esseri umani sono stati creati e
  • come il Creatore ha inteso le funzioni dell’essere umano nel cosmo.
  • Come in tutte le altre culture - si parla degli Dei e Dee che hanno creato la Terra - alcuni dei quali erano amorevoli - mentre altri erano crudeli.

Gli aborigeni australiani parlano di jiva o guruwari, un seme di potere depositato nella terra. Nella visione del mondo aborigeno, ogni attività, eventi, o un importante processo di vita che avviene in un luogo particolare  lascia nella terra un residuo vibrazionale, come le piante lasciano l'immagine di se stesse attraverso i semi. La forma della terra - le sue montagne, le rocce, alvei, e pozze d'acqua - e le sue vibrazioni invisibili sono l’eco degli eventi che hanno condotto quel luogo alla creazione.

Tutto nel mondo naturale è una simbolica impronta degli esseri metafisici la cui azione ha creato il nostro mondo. Come nel seme, il potere di ogni luogo sulla terra è accoppiato con la memoria della sua origine.

Gli aborigeni chiamavano questo "Dreaming" di un luogo, e questo Dreaming costituisce la sacralità della terra. Solo in stati straordinari di coscienza si può essere consapevoli  o in sintonia con il sogno interiore della Terra.

Gli sciamani aborigeni australiani - "uomini intelligenti" o "uomini di alto grado" – descrivono le "ascensioni celesti" per incontrare  " gli Dei del Cielo", come Baiame, Biral, Goin e Bundjil.

Molti dei  racconti di iniziazione rituale hanno sorprendenti parallelismi con i moderni racconti relative a contatti e rapimenti da parte degli UFO.

L 'esperienza aborigena sciamanica  “della morte e risurrezione" di iniziazione tribale degli "uomini di alto grado" trova dei paralleli interessanti con le moderna storie di rapimenti UFO.

Il "prescelto" (volontariamente o spontaneamente) viene aggredito da "spiriti", ritualmente "ucciso" e poi sperimenta un viaggio meraviglioso (in genere una salita verso il cielo in uno strano regno) e incontra il "dio del cielo." Gli viene ripristinata la vita - una nuova vita come sciamano della tribù.

Morte rituale e resurrezione, rapimento da parte di esseri potenti, rimozione rituale o di riassestamento di parti del corpo, smembramento simbolico, l’impianto di oggetti, salite aeree e viaggi in mondi strani, protezione alieno e illuminazione, potenziamento personale e trasformazione - questi e molti altri fenomeni sono elementi ricorrenti nella straordinaria tradizione sciamanica.

Sciamanesimo

Lo sciamanesimo è la pratica spirituale più antica conosciuta dall'uomo. Nella forma tradizionale è un sistema di credenze e comportamenti presente all'interno di diversi tipi di culture. Lo sciamanesimo è diffuso in tutti i continenti, dall'America del Nord e del Sud, all'Africa con le sue forme animistiche, all'Australia con il Tempo del Sogno, fino alle forme spirituali delle isole polinesiane e in su nell'Asia. La parola sciamanesimo infatti deriva da 'saman' utilizzata nella cultura tunguso siberiana e sta ad indicare colui che conosce.

Leggi tutto...

Sciamanesimo nelle Americhe

Lo Sciamanesimo nelle Americhe è molto articolato, qui di seguito diamo alcune indicazioni locali.

SCIAMANESIMO TRA I NATIVI AMERICANI: Medicine Men/Women

Le culture dei Nativi Americani e le First Nations hanno diversi sistemi religiosi. Non è mai esistita una religione o sistema spirituale unico. Molte culture Native Americane hanno guaritori, cerimonieri, cantanti, mistici, racconta storie e 'Persone Medicina', ma nessuna di loro usa il termine 'sciamano' per descrivere queste guide spirituali. Piuttosto, come in altre culture indigene nel mondo, queste figure vengono indcate con nomi in lingua originaria che non vengono insegnati agli estranei. L'Uomo Medicina è il mediatore con il mondo spirituale facendo da tramite con la comunità. Questi Umini Medicina usano cristalli, rocce o altri elementi naturali per effettuare diagnosi, alcuni possono utlizzare la trance. L'uso del tamburo è diffuso in quasi tutte le tribu.

SCIAMANESIMO MAYA

I popoli Maya del Guatemale, Belize e Messico del Sud fanno delle pratiche molto sofisticate dello sciamanesimo, utlizzando l'alstrologia e gli elementi quali il fuoco. Attraverso la relazione con il fuoco, quasi sempre presente nelle cerimonie Maya, è possibile fare divinazioni e guarigioni.

 

SCIAMANESIMO AMAZZONE: Curaderos/Ayahuasqueros

Nel bacino amazzone e nelle regioni del nord, il guaritore sciamano è conosciuto come curandero. Gli Ayahuasquero sono invece sciamani peruviano specializzati nell'ayahuasca, pianta medicina usata per la guarigione fisica e psicologica e per la rivelazione divina.