Sciamanesimo

Sciamanesimo o Sciamanismo

La via più antica alla conoscenza e alla guarigione

 

Lo sciamanesimo o sciamanismo è il metodo più antico di utilizzare uno stato alterato di coscienza per ottenere la guarigione e trovare soluzione ai problemi. Gli sciamani  sono stati i primi guaritori e soccorritori nella vita e nella morte, i primi saggi e visionari. I disegni rupestri del paleolitico dimostrano che lo sciamanesimo esiste da oltre trentamila anni. Oggi sopravvive, a volte ancora intatto, in quelle parti dell'America, dell'Africa, del Nord Europa e della Siberia, che sono state meno influenzate dalla civiltà moderna. Lo sciamanismo o sciamanesimo sta attualmente vivendo una rinascita nel mondo contemporaneo Nelle ricerca delle radici perdute, di nuove vie alla guarigione e di un senso più profondo della vita, sempre più persone si rivolgono all'antica conoscenza degli sciamani. Molti trovano nel legame primordiale con la natura e nell'antica visione dello sciamano una via d'uscita alla corsa insensata al successo e alla ricchezza, e all'isolamento creato da una società materialistica e tecnologica.

 

Centro Studi per lo Sciamanesimo 2001-2014

Centro Studi per lo Sciamanesimo

Coordinamento per l'Italia della The Foundation For Shamanic Studies-California, fondata dal Professor  Michael Harner, impegnata per la diffusione dello sciamanesimo o sciamanismo.
email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Direttore: Nello Ceccon

Seminari di Base

16 Dic - 17 Dic 17
La Via dello Sciamano® di Michael Harner Verona prov. Agrit. La Pila, condotto da Nello Ceccon
3 Feb - 4 Feb 18
La Via dello Sciamano® di Michael Harner Torino prov., condotto da Nello Ceccon

Seminari Avanzati FSS

16 - 18 Mar 18
Lo Sciamanesimo e gli Spiriti della Natura Verona prov. Agrit. La Pila, condotto da Nello Ceccon

Cerchio Sciamanico

22 Dic 17 21:00-23:00
Cerchio Sciamanico Solstizio d'Inverno Verona prov., Sede

Viaggio in Guatemala dal 3 al 17 Gennaio 2018

Pagina Facebook

Corso Formazione Biennale di Sciamanesimo

  • Corso Formazione Biennale di Sciamanesimo

     

    Condotto da Nello Ceccon
    La Decima Edizione Inizia il 20-22 Ottobre 2017

    Prerequisiti: Partecipazione al seminario di base La Via dello Sciamano e a due seminari avanzati della FSS

    il 2 ° incontro è programmato per Gennaio 2018  il 3° incontro per marzo 2018, 4° incontro Giugno 2018, 5° settembre 2018, 6° Novembre 2018

    Leggi tutto...

Iscriviti alla mailing list!

clicca qui per iscriverti

di Nello Ceccon

Vi è mai capitato di pensare a qualcuno e dopo qualche secondo squilla il telefono, rispondere e sentire che è proprio quella persona che vi sta chiamando?

Vi è mai capitato di incontrare al distributore della benzina una persona a cui non pensavate da anni, vi racconta che sta facendo un lavoro ed è lo stesso di quello che la vostra azienda sta cercando con affanno?

La nostra vita, pensandoci bene, è costellata di coincidenze, sincronicità, quasi sempre collegate a ricordi, eventi positivi o almeno divertenti.

 

Da molte parti oramai si sta cercando di trovare una relazione tra sincronicità, qualità della vita ed, ovviamente, qualità degli affari, consiglio di consultare a tale proposito il libro "Attracting Perfect Customers: The Power of Strategic Synchronicity " di  Stacey Hall e Jan Brogniez

Vivere imparando dai segnali che ci danno la natura e gli eventi è una pratica consolidata da molti millenni, che ora si sta riscoprendo anche nella nostra società … positivistica.

Per imparare a riconoscere quali sono i messaggi che ci vengono dati attraverso le sincronicità e le coincidenze dobbiamo rifarci ad un modello di conoscenze particolare.

Secondo molte tradizioni l'uomo è in connessione con tutte le altre forme viventi, animate ed inanimate, le loro anime comunicano in continuazione con lui.

Sentirsi collegati nella rete della vita significa anche  conoscere il linguaggio degli spiriti. 

Un modo per comprenderlo è essere come dei bambini, che si stupiscono e si meravigliano delle cose che ci sono intorno a loro. Ci dobbiamo aprire, senza dare per scontato che conosciamo già una cosa, un oggetto o una persona. Tutto può essere  una comunicazione, un messaggio dagli spiriti.

Vi è mai capitato di sentirvi interrotti in continuazione, durante un lavoro che vi sembra importante? Come persone attente a tutti i segnali, considerate questo come un messaggio proveniente dagli spiriti o angeli, ed  in perfetta correlazione con gli obiettivi che dovete raggiungere in quel determinato lavoro. A volte i contrattempi sono un'occasione per rivedere da un altro punto di vista ciò che veniva dato per scontato, oppure derivano dalla necessità di approfondire alcune tematiche che pensavamo di avere già affrontate sufficientemente.

Questo modo di affrontare le sfide professionali o personale non è un modo per lasciarci trasportare dal caso o dalla fatalità. Non significa che la nostra vita è nelle mani di una serie di eventi che non conosciamo e non possiamo determinare, è esattamente l'opposto. Quando agiamo dobbiamo avere sempre un'intenzione inflessibile, un obiettivo ben chiaro che vogliamo raggiungere, poi tutti questi messaggi "casuali" diventano una traccia, una pista da seguire per raggiungere e realizzare quella determinata intenzione. Fare entrare la spiritualità nel mondo del lavoro significa porsi delle intenzioni ben definite, degli obiettivi e progetti molto chiari e sinceri; solo in questo modo non si viene deviati.

Ogni mezzo che viene messo a disposizione dagli spiriti diventa buono per conseguire lo scopo. Così abbiamo un ventaglio di possibilità illimitato, possiamo veramente sentirci in connessione con qualche cosa che è molto al di sopra della nostra singola forza, ma nello stesso momento diventa "al nostro servizio".

Un'altra prospettiva del linguaggio dei segni è quello del flusso operativo della vita. Possiamo affrontare, o meglio, seguire il flusso della vita rimanendo attenti ai messaggi sottili che ci vengono mostrati. Così dobbiamo essere disponibili al movimento, al cambiamento, ma in maniera graduale, semplicemente percependo questi piccoli messaggi. È un modo per mettere in continua discussione la propria esistenza, consapevoli che, insieme al vero motivo per cui siamo venuti al mondo, esistono infinite possibilità per metterlo in pratica, realizzarlo in questa vita. È una apertura verso l'ignoto, verso quelle forze dell'infinito a cui ci sentiamo in balia, quando non  abbiamo uno scopo inflessibile.

Ci sono vari modi per vedere questi segnali, cercare le coincidenze può diventare un gioco, da ricapitolare alla sera nel proprio blocchetto degli appunti. Rileggendo poi le note  scritte, scopriamo come si manifestano a noi questi messaggi sottili. Possiamo anche capire che certe giornate dell'anno sono più propizie per stringere dei buoni accordi commerciali, altre che richiedono una maggiore concentrazione, altre in cui è meglio ritirarsi ed aspettare tempi migliori.

La natura è una fonte inesauribile di presagi, di segni da inseguire, di messaggi da parte degli spiriti.

La natura ci aiuta ad essere in contatto con la saggezza dell'universo.

I passi fondamentali sono semplici, ma nello stesso momento ci chiedono di superare il limite del senso comune, a cui siamo stati addestrati fin dai primi anni della nostra vita.

- aprire la mente ed il cuore al linguaggio degli spiriti, ad esempio  cominciate a parlare con le piante e con i sassi

- formulare delle domande molto chiare, che siano decisive, quasi di vita o di morte.

Aspettarsi che un sasso, una nuvola, una goccia d'acqua o la corrente del fiume, una foglia, un uovo, i fondi del caffè,  un paesaggio ci possano regalare informazioni significative, presagi di grande valore spirituale o pratico.

Pin It